Mindthechart CryptoBLog ( 7 Novembre 2021)

Elon Musk venderà il 10% delle sue azioni Tesla per acquistare Bitcoin? La comunità specula

Elon Musk asks Twitter if he should sell 10% of his Tesla stock

Il CEO di Tesla Elon Musk ha scosso ancora una volta il mondo della finanza e le conseguenze potrebbero avere un impatto su Bitcoin. Tramite il suo account Twitter, Musk ha chiesto ai suoi follower se avrebbe dovuto vendere il 10% o circa $ 25 miliardi delle azioni della sua azienda a causa di potenziali nuovi requisiti fiscali sui guadagni non realizzati da implementare negli Stati Uniti

Il Tweet ha già ricevuto oltre 1 milione di voti con 21 ore ancora da fare. Il 54,2% dei partecipanti ha votato Sì alla proposta di Musk di vendere le sue azioni, il resto si è opposto alla proposta. La casa automobilistica ha chiesto:

Ultimamente si parla molto di guadagni non realizzati come mezzo di elusione fiscale, quindi propongo di vendere il 10% delle mie azioni Tesla. Sostieni questo? Rispetterò i risultati di questo sondaggio, in qualunque modo andrà

Il tweet ha ricevuto molti commenti da Bitcoin e investitori di criptovalute. Alcuni hanno chiesto a Musk di ripristinare il pagamento in BTC per i prodotti dell'azienda, altri hanno celebrato la potenziale attenzione che una vendita così massiccia potrebbe ricevere dai regolatori statunitensi come un segnale "rialzista" per il mercato delle criptovalute.

Tuttavia, la maggior parte dei replicanti vuole che Musk investa più capitale in BTC o nel loro progetto crypto preferito. Speculare su questo potenziale acquisto Bitcoin, Inoltre il fratello di Musk ha venduto oltre $ 100 milioni della sua Tesla stocks Venerdì 5 novembre dandone 25 mila in beneficenza ° .

Possibile che il fratello di Musk fosse stato informato del sondaggio e ha messo in dubbio le motivazioni del dirigente per incassare 25 miliardi di dollari delle sue azioni societarie. Per pagare le tasse o per compiacere i suoi seguaci, entrambi sembrano insoliti e insensati ..

Cosa potrebbe succedere a Bitcoin se Elon Musk vendesse le sue azioni Tesla?

In tal senso, Musk potrebbe utilizzare i soldi per acquistare Bitcoin sulla base di 4 motivi. In primo luogo, Musk sarebbe incline a trasformare il denaro dal denaro contante in altri beni a causa dei "timori di inflazione".

In secondo luogo, Bitcoin è forse uno dei suoi maggiori investimenti. Almeno, uno dei più grandi che ha rivelato. Terzo, dal momento che Musk ha venduto tutti i suoi real estate sembra improbabile che voglia mettere isoldi in una proprietà. 

Dunque Ci aspettiamo che $ BTC torni come accettazione del pagamento per le auto $ TSLA. Si pensa e specula che $ 12-13 miliardi stiano andando nelle criptovalute. Questa è pura speculazione.

Pertanto, la speculazione ha creato molto clamore tra gli utenti di criptovalute poiché molti ricordano l'impatto che Musk sembra causare nello spazio e la sua influenza sugli investitori al dettaglio.

Commentando il Tweet di Elon Musk, il CEO di MicroStrategy e Bitcoin bull Michael Saylor ha dichiarato quanto segue:

Se l'obiettivo è la diversificazione, una strategia alternativa da considerare è convertire il bilancio $ TSLA in un Bitcoin Standard e acquistare $ 25 miliardi in $ BTC. Ciò fornirebbe diversificazione, protezione dall'inflazione e più vantaggi per tutti gli investitori in modo efficiente dal punto di vista fiscale.

 

House invia al presidente degli Stati Uniti l'nfrastructure bill con una disposizione fiscale per le criptovalute

Il voto è passato con il sostegno bipartisan venerdì sera.

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato per approvare un disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture che contiene un controverso requisito di dichiarazione delle tasse sulle criptovalute.

La Camera ha votato a favore del disegno di legge con almeno 218 sì nella tarda serata di venerdì, soddisfacendo una priorità chiave per l'amministrazione Biden in mezzo alle polemiche sul fatto che anche un disegno di legge guidato dai democratici di accompagnamento andrà avanti. Il Senato ha originariamente approvato il disegno  di legge ad agosto dopo che i legislatori hanno respinto qualsiasi tentativo di modificare la disposizione crittografica.

Il disegno di legge ora va al presidente degli Stati Uniti Joe Biden per la sua firma.

L'industria delle criptovalute era preoccupata per un obbligo di dichiarazione fiscale all'interno del disegno di legge che cercava di espandere la definizione di broker ai fini dell'IRS. L'obbligo di segnalazione vedrebbe tutti i broker segnalare le transazioni in base al codice fiscale corrente.

I sostenitori del settore erano preoccupati che la definizione sarebbe stata troppo ampia, catturando entità come i minatori e altre parti che in realtà non facilitano le transazioni.

Un'altra disposizione inclusa nel disegno di legge per modificare la sezione 6050I del codice fiscale ha anche alimentato la paura nel settore delle criptovalute. La legge, scritta quasi 40 anni fa per essere applicata alle transazioni in contanti di persona superiori a $ 10.000, richiede essenzialmente ai destinatari di verificare le informazioni personali del mittente e registrare il loro numero di previdenza sociale, la natura della transazione e altre informazioni e segnalare la transazione al governo entro 15 giorni.

A differenza di altre violazioni del codice fiscale, le violazioni della 6050I sono un reato e alcuni avvocati hanno sottolineato che, applicata alle criptovalute e ad altri beni digitali come i token non fungibili (NFT), la legge potrebbe essere quasi impossibile da rispettare.

Il respingimento del provvedimento ha bloccato l'approvazione del disegno di legge al Senato, da cui era nato il disegno di legge sulle infrastrutture, dando l'opportunità all'industria di spingere per un emendamento per modificare la lingua. Alla fine, tuttavia, il Senato ha approvato il disegno di legge senza adottare alcun emendamento, nonostante uno sforzo dell'undicesima ora per garantire un cambiamento.

Il Dipartimento del Tesoro deve ancora spiegare come intende interpretare il disegno di legge e pubblicare linee guida che spieghino come le imprese o altre entità dovranno rispettarlo.

Grayscale (piani di espansione del mercato)


La società di gestione di fondi Grayscale ha pianificato l'espansione del mercato aggiungendo un nuovo prodotto che seguirà l'indice Bloomberg tramite Eric Balchunas. Il nuovo fondo si chiamerà Futures of Finance e fungerà da strumento di esposizione per i clienti che sono disposti a investire in azioni legate alla blockchain.

L'indice progettato da Bloomberg è costituito da titoli relativi al settore blockchain o asset digitali. Le aziende nell'indice sono coinvolte nello sviluppo della blockchain, nelle operazioni con risorse digitali e nel mining.

Il fondo utilizzerà una gestione passiva che replica solo l'indice. Tale strategia consente l'esposizione al fondo senza pagare commissioni e costi aggiuntivi.

Non è il primo passo dell'azienda nell'espansione della propria attività. In precedenza, Grayscale ha compilato una domanda SEC per convertire il suo fondo Bitcoin attualmente esistente (GBTC) in un fondo negoziato in borsa. L'eventuale udienza si svolgerà il 24 dicembre.

Grayscale ha perso una parte importante dei suoi potenziali clienti a causa dell'approvazione del primo ETF Bitcoin negli Stati Uniti 

Aggiornamenti principali di Cardano 

1 – Cardano festeggia un nuovo traguardo

Durante l'ultima settimana, la piattaforma decentralizzata Cardano (ADA) ha annunciato di aver raggiunto un nuovo traguardo. Questo risultato e stato raggiunto con più di due milioni di wallets Cardano (ADA).

2 – Cardano Based Stablecoin ha ricevuto il finanziamento

Ardana è un protocollo DeFi basato su Cardano. Ha ricevuto un investimento strategico di $ 10 milioni. Ascensive Assets e Three Arrows Capital hanno guidato il round, mentre altre organizzazioni (come Morningstar Ventures, FMFW.io, Mechanism Capital e cFund) hanno preso parte.

Il round di finanziamento servirà allo sviluppo del protocollo. Gli utenti possono depositare tokens, come ADA, nel caveau di Ardana e ricevere una parte in stablecoin dUSD (il dollaro di Ardana). Inoltre, il protocollo presenta l exchange decentralizzato Danaswap (DEX). Questo progetto consente agli utenti di guadagnare interessi sui tokens dUSD depositati e di essere ricompensati in DANA (token di Ardana) quando forniscono liquidità. Consente inoltre agli utenti di effettuare scambi di token.

3 – $ADA messo in staking su Cardano Network ha raggiunto un ATH

Durante la settimana, Reddit ha riportato che il volume di $ADA messo in staking su Cardano ha raggiunto il massimo storico (ATH) del 73,15%. 

Ciò riflette il duro lavoro di Cardano e la fiducia delle persone nel protocollo.

4 – Milkomeda sta operando il suo testnet su Cardano

Milkomeda ha rivelato su Twitter che sta lavorando in testnet su Cardano. Ora ci sono opzioni per gli utenti per eseguire Solidity ed EVM.

Milkomeda è un protocollo focalizzato sulla fornitura di funzionalità e strumenti EVM a Cardano. Il protocollo consente agli utenti di spostare le risorse in modo più semplice e veloce rispetto a prima. Stanno anche pianificando di lavorare con Solana.

L'impressionante performance di di Solana è stata seguita dalla copertura di ulteriori 12 milioni di coins nel wallet segreto

l CEO di Cyber ​​Capital, Justin Bons, ha scoperto il fatto che il progetto Solana aveva altri 12 milioni di coins nascoste in un market maker wallet, il che rende l'offerta totale in circolazione 20 milioni invece di 8 milioni.

Secondo Bons, Solana ha nascosto il fatto che esistono altri 12 milioni di coins non divulgate. Dopo un audit di terze parti, è stato trovato il wallet "segreto", che in seguito ha portato a un articolo di Medium dei funzionari del progetto, che spiegava l'"insabbiamento".

Nella spiegazione, il team ha affermato che quelle coins sono state utilizzate solo per scopi di mercato. Il team ha anche promesso di bruciare quelle coins in un periodo di 30 giorni da quando sono state inizialmente prestate al market maker.

Attualmente, la fornitura circolante di Solana è ben oltre gli 8 milioni inizialmente dichiarati e si aggira intorno ai 300 milioni. chiaro.

Possibili attacchi a Ethereum 2.0, ma lo sviluppatore ha delineato una soluzione prima dell'unione

Gli aggiornamenti fondamentali per Ethereum 2.0 sono stati lenti ma costanti. Mentre i problemi tecnici continuano a infastidire la rete, cosa che si trascina da oltre due anni, i ricercatori hanno ora dettagliato tre scenari di come il design PoS (proof-of-stake) di Ethereum 2.0 potrebbe ancora essere attaccato. 

Un gruppo di ricercatori aveva precedentemente identificato tre potenziali scenari di come la progettazione del nuovo meccanismo di consenso potrebbe essere compromessa. 

Secondo Ryan, ci sono due semplici correzioni che sono state proposte alla scelta del fork: "potenziamento del proponente" e "sincronizzazione della vista del proponente".

Analizzata formalmente dai ricercatori di Stanford, la prima soluzione: il potenziamento del proponente è stata "specificata" dall'aprile di quest'anno. Inoltre, la correzione è stata implementata anche in almeno un client.

D'altra parte, la seconda soluzione - la sincronizzazione della vista del proponente - è nella sua prima fase di analisi formale, ma i ricercatori sono abbastanza ottimisti al riguardo. A causa dei motivi associati alla semplicità e alla maturità nell'analisi, i ricercatori stanno ora lavorando con questo metodo per correggere tutti e tre gli attacchi. Pertanto, gli sviluppatori di Ethereum Foundation implementeranno questa correzione prima che inizi la fase decisiva della transizione