Mindthechart CryptoBLog (Btc, Binance, Shopify, Coinbase, Onramp Invest, Pechino, Regno Unito)

 

Prosegue il processo di ridistribuzione dell'offerta di bitcoin tra i vari livelli di holding. 


In particolare, come sottolinea Santiment , continua l' accumulo delle whales , mentre il livello degli exchanges wallet rimane basso. 

Infatti, a partire dalla fine di giugno , entrambi gli indirizzi che detengono da 0,1 a 10 BTC e quelli che detengono da 10 a 1.000 BTC sono in aumento. 

Al contrario, il numero di indirizzi che detengono più di 1.000 BTC rimane sostanzialmente stabile. 

In particolare, ora sono circa 2.100 gli indirizzi che detengono più di 1.000 BTC , mentre all'inizio dell'anno erano molti di più. 

Molti di questi indirizzi sono quelli di exchanges o aziende che li gestiscono per conto dei propri clienti, e il fatto che il loro numero sia diminuito nel corso dell'anno fa capire che molti utenti probabilmente stanno ritirando i propri bitcoin e li spostano sui propri wallet . 

Ignorando gli oltre 35 milioni di indirizzi con meno di 0,1 BTC, che non aumentano da metà maggio, la dinamica più interessante resta l'aumento degli indirizzi con più di 0,1 ma meno di 1.000, cioè sia utenti medi che whales.

Il numero di indirizzi degli utenti medi, ovvero quelli su cui sono presenti tra 0,1 BTC ($ 3.800) e 10 BTC ($ 380.000), è di circa 3 milioni. Questo è superiore sia al numero di fine giugno che all'inizio dell'anno, ma inferiore a quello di metà aprile, quando il prezzo del bitcoin ha raggiunto il massimo storico. 

Binance porterà i pagamenti Bitcoin su Shopify tramite una nuova partnership

Binance, il più grande exchange di criptovalute al mondo per volumi di scambio, continua ad espandersi attivamente nel settore dei pagamenti cripto attraverso una nuova integrazione cripto-fiat.

La società ha annunciato martedì una partnership con la piattaforma di pagamento ibrida cripto-fiat Alchemy Pay per consentire pagamenti cripto peer-to-peer (P2P) a oltre 2 milioni di commercianti globali attraverso la sua applicazione di pagamento Binance Pay.

La nuova integrazione consentirà agli utenti e ai commercianti di pagare e accettare pagamenti utilizzando 40 criptovalute supportate come Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH) in 18 paesi in cui opera Alchemy Pay. Gli utenti di Binance Pay potranno pagare tra i commercianti dei partner di Alchemy Pay, tra cui il gigante dell'e-commerce Shopify, la società di tecnologia software Arcadier, il provider di pagamenti mobili QFPay e altri.

Fondata nel 2018, Alchemy Pay gestisce un gateway di pagamento cripto-fiat globale attraverso 300 canali di pagamento fiat e cripto in 65 paesi, secondo il sito Web dell'azienda. Le reti commerciali dell'azienda includono anche la più grande azienda di arredamento di Hong Kong, Pricerite, Ce La Vi di Singapore, il marchio di calzature canadese Aldo e i servizi di taxi Midwest Global Asia.

L'azienda gestisce anche il proprio token, Alchemy Pay (ACH), un token basato su Ethereum utilizzato per incentivare l'ecosistema e l'accesso al consumo e alla governance della rete. Il token ACH ha visto di recente un'impennata alle stelle, con il suo prezzo in aumento di oltre l'1,680% negli ultimi 14 giorni.

Binance Pay è una funzionalità di pagamento cripto P2P contactless su Binance, che consente agli utenti di inviare e ricevere pagamenti in tutto il mondo. 

Coinbase Ventures e Gemini si uniscono al seed round da 6 milioni di dollari per la piattaforma di criptovalute Onramp Invest



Onramp Invest, una piattaforma di investimento cripto ha raccolto 6 milioni di dollari in un round di finanziamento iniziale.

Il round è stato sostenuto da importanti investitori, tra cui Coinbase Ventures, Gemini Frontier Fund, Galaxy Digital, Galaxy Fund Management, Ritholtz Wealth Management, WisdomTree, Fox Ventures ed Eterna Capital.

Con nuovi capitali a disposizione, Onramp Invest, con sede in California, prevede di espandere il suo team e i suoi servizi ai consulenti di investimento registrati (RIA) ed esplorare la registrazione dei broker-dealer.

Onramp Invest è stato lanciato nel maggio 2020 e fornisce servizi tramite Gemini e Prime Trust. Onramp offre anche risorse educative per i consulenti finanziari e i loro clienti attraverso Onramp Academy.

La metropolitana di Pechino ha integrato la valuta digitale della banca centrale cinese nel suo sistema di pagamenti


Secondo l'annuncio della ferrovia di Pechino di martedì, lo yuan digitale cinese, noto anche come e-CNY, è ora pienamente supportato come opzione di pagamento o di ricarica del saldo in 428 stazioni della metropolitana su 24 linee. 

Si tratta di un importante aggiornamento della versione di prova del sistema metropolitano lanciata a giugno, in cui l'e-CNY era inizialmente supportato solo per l'app mobile Yitongxing. Con l'ultimo aggiornamento, l'e-CNY è praticamente lanciato per i 10 milioni di passeggeri giornalieri della metropolitana di Pechino, sia che abbiano bisogno di ricaricare i loro bilglietti digitali, acquistare un biglietto di corsa singola online o offline, o scansionare la loro app mobile Yitongxing.

Optando per il metodo di pagamento e-CNY, gli utenti dovranno aprire i loro portafogli e-CNY per scansionare i codici QR di pagamento visualizzati sullo schermo del terminale. 

Per ricaricare il saldo delle loro carte di trasporto, i passeggeri dovranno seguire un processo simile scegliendo l'opzione di pagamento e-CNY e scansionare i codici QR di pagamento con i loro portafogli e-CNY. 

Oltre alle biglietterie automatiche, tutti gli sportelli di servizio con personale consentiranno ai passeggeri di ricaricare le proprie carte o acquistare i biglietti utilizzando i propri portafogli e-CNY.

Coinbase: una ricerca rivela un crescente interesse per le criptovalute nel Regno Unito


 

La società di ricerca indipendente Qualtrics ha intervistato più di 2.000 adulti britannici che hanno affermato di avere familiarità con le valute digitali per conto di Coinbase , su un campione casuale iniziale di 5.000 persone, e i risultati rivelano un crescente interesse per queste nuove risorse. 
Ad esempio, per il 41% degli intervistati, la motivazione principale per investire in criptovalute sarebbe quella di detenerle a lungo termine o di ottenere rendimenti stabili. Il 39% era desideroso di utilizzare le criptovalute per inviare o ricevere denaro da o verso l'estero e ben il 51% era interessato a contrarre prestiti utilizzando le criptovalute come garanzia. 
Tradizionalmente, le criptovalute sono sempre state viste principalmente come investimenti speculativi, in particolare per il trading, ma negli ultimi anni stanno emergendo anche altri casi d'uso, come la possibilità di guadagnare rendimenti in criptovalute attraverso lo staking o l'assunzione di prestiti su piattaforme DeFi. Inoltre, le criptovalute nel Regno Unito sono sempre più viste come uno strumento per trasferimenti transfrontalieri rapidi ed economici. 
Secondo Coinbase, questi dati mostrano un potenziale crescente per le criptovalute , in particolare "per trascendere l'attuale sistema finanziario globale e attraversare i confini", consentendo alle persone di essere più in contatto con i propri beni e promuovere l'inclusione finanziaria.