Mindthechart CryptoBLog (Btc, Michael Saylor, Ethereum, Elon Musk, Tesla, Cardano, Monero, Corea del sud)

I grandi miners di Bitcoin oldano ancora Bitcoin, afferma Michael Saylor

Michael Saylor ha condiviso un tweet pertinente sui miners di Bitcoin.

ūüď£ Bitfarms, che attualmente alimenta circa l'1,5% della rete #Bitcoin con oltre il 99% di energia idroelettrica verde, annuncia oggi un aggiornamento della produzione di #BTC e la data di annuncio dei risultati finanziari del secondo trimestre 2021.¬†pic.twitter.com/qSQH5PdFwt

‚ÄĒ Bitfarms (@Bitfarms_io) August 5, 2021

Bitfarm ha anche pubblicato questo: “I recenti eventi macroeconomici a Flag of China hanno aumentato sostanzialmente la quota di mercato di Bitfarms e il tasso di produzione giornaliero di BTC. Questo aumento della quota di mercato compensa la riduzione del prezzo di BTC da un massimo di circa 63.000 dollari USA nell'aprile 2021 al valore di fine mese di luglio 2021 di 41.626 dollari USA".

Risultati finanziari del secondo trimestre 2021

ūüóďÔłŹ Bitfarms comunicher√† i risultati finanziari del secondo trimestre 2021 luned√¨ 16 agosto 2021, dopo la chiusura del mercato.

La teleconferenza sarà disponibile tramite un webcast in diretta disponibile qui: https://t.co/FuzxUAaPna pic.twitter.com/8BXCpBLI8T

‚ÄĒ Bitfarms (@Bitfarms_io) August 5, 2021

Esplode l'adozione di Bitcoin

L'adozione di massa di Bitcoin e criptovalute è stato uno degli obiettivi principali che l'industria delle criptovalute si è prefissata. Sono state fatte molte mosse in questa direzione e continuano.

Dopo la mossa di El Salvador di rendere Bitcoin valuta a corso legale, ora entra in scena l'Uruguay.

Un senatore dell'Uruguay ha presentato un disegno di legge per consentire alle aziende di accettare criptovalute come pagamenti e regolarne l'uso all'interno del paese sudamericano.

Il disegno di legge è stato rivelato questa settimana dal senatore Juan Sartori, che cerca di fornire "sicurezza legale, finanziaria e fiscale nel business derivato dalla produzione e commercializzazione" di criptovalute.

30 miliardi di dollari di Ethereum bruciati solo due giorni dopo il lancio di EIP-1559

Il nuovo meccanismo di gestione delle commissioni di transazione di Ethereum EIP-1559 ha bruciato 30 miliardi di dollari in ETH dalla circolazione della rete da quando è entrato in vigore due giorni fa.

EIP-1559, uno dei cinque aggiornamenti introdotti come parte del London Hard Fork di Ethereum il 5 agosto.

Secondo i dati del tracker Ethereum Ultrasound.money, 1.332 ETH ($ 4,1 miliardi) bruciati finora provengono da transazioni sul mercato NFT OpenSea, dove i volumi di scambio sono aumentati da quando è iniziata una frenesia commerciale di CryptoPunks la scorsa settimana.

Il secondo miglior burner di ETH è l'exchange decentralizzato Uniswap V2, dove le transazioni hanno bruciato 810 ETH (2 milioni di dollari).

Il terzo è Axie Infinity, un gioco basato su Ethereum in cui i giocatori acquistano NFT di mostri e li combattono l'uno contro l'altro. Axie Infinity ha bruciato 626 ETH (1,9 miliardi di dollari).

Il progetto NFT COVIDPunks, un knockoff CryptoPunks con una svolta pandemica, è il quarto progetto Ethereum ad alto consumo di gas, con 528 ETH (1,6 miliardi di dollari) bruciati.

Al quinto posto c'è Tether (USDT), una stablecoin con una capitalizzazione di mercato di 62 miliardi di dollari. Tether è costruito sulla rete Ethereum, oltre a Tron, ed è responsabile di 510 ETH ($ 1,5 miliardi) bruciati. Le stablecoins sono criptovalute "ancorate" a una valuta fiat su base 1:1.

Elon Musk supporta la comunità cripto prima del voto decisivo per la tassazione negli Stati Uniti


La comunit√† cripto continua a radunare le truppe poche ore prima del voto cruciale sulla tassazione delle risorse digitali da parte del Congresso degli Stati Uniti.¬†Questa volta, hanno ricevuto il sostegno di una delle persone pi√Ļ influenti oggi: Elon Musk.

  • CryptoPotato ha¬†riportato ieri la polemica sorta dalle autorit√† statunitensi in merito al tentativo del Paese di regolamentare e implementare le tasse sul settore degli asset digitali.
  • In breve, i senatori Mark Warner e Rob Portman hanno proposto un emendamento che vuole tassare quasi tutti gli aspetti che rientrano nell'ampio termine "broker".¬†I senatori Cynthia Lummis, Ron Wyden e Pat Toomey hanno fatto una controproposta con regole significativamente meno dure, ma Warner e Portman hanno fatto un "emendamento dell'ultimo minuto", che ha attirato l'attenzione degli addetti ai lavori (di nuovo).
  • Fondamentalmente, la loro ultima proposta esclude solo la proof of work dei miners¬†√ą interessante notare, tuttavia, che l'amministrazione Biden ha sostenuto questo particolare emendamento.
  • Barry Silbert, fondatore e CEO di Digital Currency Group, ha anche aggiunto che la mossa sta "facendo la differenza" poich√© "gli sforzi di sensibilizzazione del senatore stanno avendo un impatto positivo".¬†Ha anche consigliato ai suoi follower di "continuare a chiamare, inviare e-mail e taggare i tuoi rappresentanti nei tweet".
  • Oltre a tutti i crypto insider che si sono opposti a questa particolare proposta, si √® unito anche il CEO di Tesla.¬†Elon Musk √® d'accordo con Armstrong e ha osservato che "questo non √® il momento di scegliere i vincitori o i perdenti della tecnologia nella tecnologia delle criptovalute", poich√© non esiste "nessuna crisi che imponga una legislazione affrettata".

Cardano lancia il primo testnet completamente pubblico che supporta gli smart contract

Il testnet Alonzo di Cardano è entrato nella fase "Purple", secondo un annuncio fatto venerdì dalla società di ricerca e sviluppo IOHK.

La nuova fase, che √® stata preceduta da "Blue" e "White", segna un passo importante verso il lancio di smart contracts sulla pi√Ļ grande blockchain proof-of-stake.

Il testnet Alonzo Purple è completamente pubblico, il che significa che tutti i membri del programma Plutus Pioneer, tutti gli operatori di pool di palo e gli exchanges possono partecipare.

Per fare un confronto, Alonzo Blue e Alonzo White erano limitati rispettivamente a 50 utenti e 500 utenti.

Cardano inizierà l'onboarding sistematico degli exchanges cripto, secondo il CEO di IOHK Charles Hoskinson.

L'implementazione dell'hard fork di Alonzo sulla rete principale dovrebbe avvenire entro l'inizio di settembre dopo diverse fasi secondarie, secondo la strategia di implementazione di IOHK che è stata inizialmente rivelata alla fine di maggio.

Attualmente, IOHK sta decidendo quali saranno i principali candidati per il nodo che verrà lanciato durante l'evento HFC.

Alonzo sarà l'ultima tappa dell'era Goguen di Cardano, il cui scopo è rendere possibile la scrittura di  smart contracts sulla blockchain nel linguaggio di programmazione Plutus.

L'iniziativa di pagare Tesla con Monero (XMR)

Una curiosa iniziativa, chiamata #Tesla4XMR, è stata lanciata per raccogliere fondi a Monero per acquistare tre auto Tesla Model 3. L'obiettivo è donare queste auto a organizzazioni senza scopo di lucro se Tesla dovesse aggiungere il supporto per acquistare le sue auto con XMR.
Gli organizzatori dichiarano espressamente che né Tesla né Elon Musk hanno alcuna affiliazione con questa iniziativa Monero CCS , né possono affermare di approvare o di aver commentato in alcun modo tale proposta. In caso di successo, i veicoli verranno acquistati dal front-end del sito Web di Tesla o in un punto vendita fisico e pagati direttamente in XMR, dopodiché verranno donati in beneficenza.Se fallisce, l'XMR inviato dai donatori verrà restituito ai rispettivi mittenti.
Per definire il successo o meno dell'iniziativa, gli organizzatori hanno posto due condizioni, che devono essere soddisfatte entrambe per evitare che l'iniziativa fallisca e che i fondi vengano restituiti ai donatori.Il primo è che, entro 21 giorni dal finanziamento completo della proposta, Elon Musk dichiara che Monero verrà aggiunto o accettato per l'acquisto di tre veicoli Model 3.
Il secondo è che entro sei mesi dal finanziamento completo della proposta, Tesla accetta effettivamente il pagamento in XMR per gli acquisti di questi veicoli.Quindi non solo sarà necessario che Tesla accetti XMR come pagamento per i veicoli, ma sarà anche necessario che Elon Musk lo dichiari pubblicamente.Inoltre, qualora il valore dell'XMR raccolto dovesse aumentare prima dell'effettivo pagamento, l'XMR in eccesso che non sarà utilizzato per l'acquisto dei tre veicoli verrà restituito ai donatori in proporzione a quanto donato. 
Si tratta quindi di¬†un'iniziativa benefica¬†, ma anche chiaramente una mossa pubblicitaria per Monero.¬†Monero √® la privacy coin pi√Ļ utilizzata in circolazione, e anche quella con la pi√Ļ alta capitalizzazione di mercato.

La Corea del Sud chiuderà una dozzina di exchanges cripto a causa delle nuove normative.

Secondo un rapporto locale, il regolatore dei servizi finanziari sudcoreano sta pianificando di chiudere 11 exchanges cripto. Secondo quanto riferito, le 11 società cripto sono coinvolte in attività illegali e hanno utilizzato conti bancari collettivi fraudolenti.

L'effetto delle nuove normative è stato sentito maggiormente dagli exchanges di piccole e medie dimensioni. Il 15 luglio, Darlbit è stato l'ultimo exchange a concedere il crescente controllo normativo, annunciando la sua chiusura. Due settimane dopo, CPDAX ha seguito l'esempio, annunciando che sarebbe stato chiuso il 1 settembre, tre settimane prima della scadenza del 24 settembre da parte dell'FSC per gli exchanges per l'acquisizione delle licenze operative. “Non è una misura temporanea ma permanente per chiudere l'attività. Coloro che possiedono criptovalute nel conto devono ritirarle prima delle 15:00 del 31 agosto", ha detto CPDAX ai suoi utenti.