Mindthechart CryptoBLog ( Fed, Mike McGlone, Banca Mondiale, Iron Finance (Mark Cuban)

UNO SGUARDO ALLO STOCK! 

Platino, rame e mais... Oh mio!

La giornata di ieri

Buon venerdì a tutti!! Riesci a credere che sia quasi la fine della settimana?? Sì, nemmeno noi.

Tre dei quattro indici si sono conclusi oggi in rosso. Il Nasdaq ha guadagnato lo 0,87% ed è stato l'unico indice a chiudere in verde. 💚

Il Dow ha guidato i perdenti, -0,62%. Il Russell 2000 è sceso dello 0,23% e l'S&P 500 è scivolato dello 0,04%.

Le materie prime sono in calo , con alcune che hanno eliminato tutti i loro guadagni quasi da inizio anno . I semi di soia e l'oro hanno cancellato i loro guadagni. Il greggio sta facendo del suo meglio per invertire la tendenza. 📉

$RUN è balzato del 9,2% dopo che Morgan Stanley ha accennato a un tono rialzista. AMD ha ottenuto il 5,5% con una tripletta di buone notizie.

Gli immobili molto deboli. 🤮 $XLRE ha ceduto il 3,4% e quasi tutti i guadagni di giugno.

Le materie prime colpiscono i fan​

Giovedì le materie prime sono state vendute duramente: di tutto, dal platino, al rame e al mais... oddio . 🦁🐯🐻 La debolezza delle materie prime può essere attribuita all'azione della Cina contro l'aumento dei prezzi delle attività e l'apprezzamento del dollaro USA.

Nemmeno le previsioni del cuore del Midwest per temperature fresche e pioggia hanno aiutato. 🥶 💣

Futures sulla soia:

Futures sul mais:

Futures sul platino:

Futures sul rame:

Palladio:

Ecco le stampe di chiusura:

S&P500 4.221  -0,04%

Nasdaq 14,161   +0,87%

Russell 2000 2.314 -0,23%

Dow Jones 33.823  -0,62%

INDICE FUD E FOMO

  

La Fed mantiene inalterati tassi, dice che "l'inflazione riflette fattori transitori"

La Federal Reserve statunitense (Fed) ha deciso di mantenere l'obiettivo per il tasso sui fondi federali nell'intervallo da 0 a 0,25%, ha aumentato la crescita del PIL e le previsioni di inflazione per quest'anno.

Nel frattempo, le loro proiezioni trimestrali hanno mostrato che 13 funzionari su 18 erano favorevoli ad almeno un aumento dei tassi entro la fine del 2023, rispetto ai sette funzionari di marzo. 11 funzionari hanno visto almeno due aumenti entro la fine del 2023, mentre sette hanno visto un aumento già nel 2022, rispetto a quattro.

Tuttavia, il presidente Jerome Powell ha sottolineato che discutere ora sull'aumento dei tassi sarebbe "altamente prematuro".

La Fed ha aumentato le sue proiezioni di crescita del PIL al 7% quest'anno, rispetto al 6,5% di marzo, mentre l'inflazione di base PCE (spese per consumi personali) dovrebbe ora raggiungere il 3% quest'anno, rispetto al 2,2% stimato a marzo. Nel frattempo, l'inflazione nel 2022 e nel 2023 dovrebbe scendere al 2,1%. Si stima che il tasso di disoccupazione per quest'anno raggiunga il 4,5%, ovvero lo stesso di marzo.

"L'inflazione è aumentata, riflettendo in gran parte fattori transitori", ha affermato la Fed.

Tuttavia, parlando in un briefing, Powell ha aggiunto che l'inflazione potrebbe rivelarsi più alta e più persistente di quanto previsto dalla Fed.

"Mentre la riapertura continua, i cambiamenti nella domanda possono essere grandi e rapidi, con difficoltà di assunzione e altri vincoli potrebbero continuare a limitare la rapidità con cui l'offerta può adattarsi", ha affermato.

Come riportato, il rimbalzo dell'economia statunitense a causa della pandemia sta guidando il più grande aumento dell'inflazione in quasi 13 anni, con i prezzi al consumo in aumento a maggio del 5% rispetto a un anno fa. L'indice dei prezzi di base, che esclude le categorie spesso volatili di cibo ed energia, è aumentato del 3,8% a maggio rispetto all'anno precedente, il più grande aumento per quella lettura dal giugno 1992.

"I progressi sulle vaccinazioni hanno ridotto la diffusione di COVID-19 negli Stati Uniti. In mezzo a questi progressi e al forte sostegno politico, gli indicatori dell'attività economica e dell'occupazione si sono rafforzati", ha affermato oggi la banca centrale, aggiungendo che i settori più colpiti dalla crisi la pandemia rimangono deboli ma mostrano un miglioramento.

Secondo loro, il percorso dell'economia dipenderà in modo significativo dal corso del virus.

"Probabilmente i progressi sulle vaccinazioni continueranno a ridurre gli effetti della crisi della salute pubblica sull'economia, ma permangono rischi per le prospettive economiche", ha affermato la Fed.

Inoltre, la Fed ha aggiunto che continuerà ad aumentare le proprie disponibilità di titoli del Tesoro di almeno 80 miliardi di dollari al mese e di titoli garantiti da ipoteca di agenzie di almeno 40 miliardi di dollari al mese "fino a quando non saranno stati compiuti ulteriori progressi sostanziali verso il massimo impiego del Comitato e gli obiettivi di stabilità dei prezzi."

"Stiamo guardando una Fed che sembra positivamente sorpresa dalla velocità delle vaccinazioni e dal continuo ritiro delle misure di distanziamento sociale. È quasi come se la Fed fosse trasportata dall'euforia in corso per la riapertura", Thomas Costerg, economista statunitense senior di Pictet Wealth Management, ha detto a Bloomberg.

Guarda Jerome Powell parlare al briefing e rispondere alle domande:

Prima dell'evento, Mati Greenspan, fondatore di Quantum Economics,ha affermato  che "sembrerebbe che il mancato intervento dei funzionari della banca centrale potrebbe benissimo inviare bitcoin e altre criptovalute direttamente sulla luna". Nel frattempo, il miliardario degli hedge fund Paul Tudor Jones ha anche affermato che se la Fed continua a parlare di inflazione e non agisce, sarà "un via libera per scommettere pesantemente su ogni operazione di inflazione".

Greenspan ha inoltre osservato che Jones "prende in giro" il (non)famoso gruppo di subreddit WallStreetBets "suggerendo che le materie prime sarebbero un investimento killer se la Fed permettesse all'inflazione di dilagare".
Reazioni:

Strategist di Bloomberg: la diversificazione in Bitcoin è una ‘mossa prudente’

Secondo Mike McGlone, senior commodity strategist di Bloomberg Intelligence, in questo momento diversificare in riserve di valore è una strategia saggia.

.

Questo è il parere di Mike McGlone, senior commodity strategist di Bloomberg Intelligence, il quale ha affermato mercoledì che diversificare in riserve di valore è una strategia saggia contro prospettive cupe per il mercato monetario e delle commodity.

C’è poco rischio che il valore del dollaro cali rispetto a valute con una simile svalutazione, quindi la diversificazione in riserve di valore come l’oro e Bitcoin è semplicemente una mossa prudente, a nostro avviso,”ha twittato mercoledì.

Continua imperterrita la stampa di moneta

L’analogia rialzista di McGlone fa riferimento a un recente picco della moneta iniettata nelle economie degli USA e dell’Eurozona. L’U.S. Money Supply M2, un indicatore dell’offerta di moneta che include contanti, depositi in conto corrente (M1) e near money, ha raggiunto 20.256 miliardi di dollari il 3 maggio 2021, dai 15.384 miliardi di dollari del 10 febbraio 2020.

Un’iniezione di liquidità eccedente nell’economia statunitense ha reso il dollaro più debole rispetto alle principali valute estere. Di conseguenza, l’indice del dollaro statunitense (DXY) ha perso quasi l’11,22% dal suo massimo a metà marzo 2020 di 101,947 a 90,5 del 16 giugno.

Recessioni negli USA in grigio, la data di conclusione della più recente non è ancora definita

Nel frattempo, la Money Supply M2 dell’Eurozona, l’offerta di moneta nell’area dell’Unione Europea, è esplosa da 5.600 miliardi di euro a febbraio 2020 a oltre 14.000 miliardi di euro a marzo 2021.

Tuttavia, l’euro ha sovraperformato il dollaro statunitense nonostante l’eccesso di offerta. Jordan Rochester, analista di valute estere G10 presso Nomura International, ha segnalato che la reazione in armonia del governo europeo alla pandemia di coronavirus ha spinto il capitale fuori dai mercati statunitensi verso l'economia dell'eurozona. 

Bitcoin ha invece registrato rally parabolici contro il dollaro e l’euro, spinto dalla promessa di proteggere gli investitori dall’aumento dell’inflazione.

I recenti report sull’indice dei prezzi al consumo negli USA mostrano come a maggio 2021 il tasso d’inflazione abbia raggiunto il 5%, il livello più alto dal 1992. In Europa, il tasso nominale per la crescita dei prezzi è arrivato al 2%, superando il target della Banca Centrale Europea (BCE).

Nel frattempo, la presidente della BCE Christine Legarde ha dichiarato che l’istituzione continuerà ad acquistare obbligazioni, per paura che qualsiasi tipo di tapering manderà all’aria la ripresa nell’eurozona.

Inoltre, concludendo l’incontro di due giorni del Federal Open Market Committee, i funzionari della Federal Reserve hanno anticipato una riduzione della pressione inflazionistica. Pochi giorni prima, la banca centrale aveva definito il CPI più elevato ad aprile e maggio “di natura transitoria:

“Molti temono che le attuali politiche della Fed ci stiano portando (e lo stiamo già vedendo) a un’inflazione elevata. L’inflazione è rialzista per i prezzi degli asset, in quanto il dollaro vale di meno. Anche se l’asset ha lo stesso valore, il dollaro contro cui è quotato vale di meno.”

Commodity shock in arrivo?

Gli investitori che considerano asset di copertura come Bitcoin troppo rischiosi hanno optato per segmenti del mercato relativamente meno volatili come le commodity. Il rame, l’asset di riferimento per la salute macroeconomica, è aumentato del 67% mentre gli investitori cercavano rifugio contro la svalutazione fiat. Anche alluminio, zinco e altri materiali hanno registrato enormi trend rialzisti.

Tuttavia, di recente la Cina ha escogitato un piano per domare il boom dei prezzi delle commodity. Mercoledì, la National Food and Strategic Reserves Administration ha annunciato che aumenterà l’offerta di vari metalli, tra cui rame, alluminio e zinco, per metterli a disposizione dei produttori.

“Wow, altre grandi mosse dalla Cina per calmare il boom delle commodity. Un grande cambiamento dai primi mesi di quest’anno.”

McGlone ha suggerito che la prospettiva del calo dei prezzi delle commodity significherebbe anche grandi opportunità d’investimento nei mercati dell’oro e di Bitcoin.

Banca Mondiale accusata di ignoranza e ipocrisia perché si rifiuta di aiutare El Salvador

I commentatori hanno accusato la Banca Mondiale di ipocrisia e ignoranza dopo aver affermato che non avrebbe aiutato El Salvador e il piano del suo presidente Nayib Bukele di creare un'economia alimentata da Bitcoin (BTC), sostenendo che bitcoin ha mostrato “carenze” “ambientali” e di “trasparenza”.

Secondo Reuters, un portavoce della Banca Mondiale ha affermato che El Salvador si era rivolto ad essa per chiedere aiuto, ma che aveva rifiutato la richiesta, spiegando:

“Ci impegniamo ad aiutare El Salvador in molti modi, anche per la trasparenza valutaria e i processi normativi. Anche se il governo ci ha contattato per assistenza su bitcoin, questo non è qualcosa che la Banca Mondiale può supportare, date le carenze ambientali e di trasparenza".

La dichiarazione ha scatenato una reazione furiosa, poiché la stessa Banca Mondiale sta investendo miliardi in combustibili fossili, nonostante le richieste dei funzionari europei di interrompere il finanziamento di progetti di questa natura.

Un articolo di Bloomberg del 1 Aprile conteneva prove del gruppo di pressione ambientale Tedesco Urgewald secondo cui la Banca mondiale aveva speso oltre 2 miliardi di dollari per tali progetti solo negli ultimi due anni.

Altri importanti manifesti cripto hanno detto la loro, con @heavilyarmedc che si chiedeva a quali "preoccupazioni per la trasparenza" potesse riferirsi l'organizzazione, poiché Bitcoin è "letteralmente un ledger pubblico" e hanno ammesso di essere preoccupati che la notizia avrebbe avuto "un impatto sulla fermezza di El Salvador su tutta la prova".

Anche il co-fondatore di Messari Dan McArdle ha messo in dubbio le affermazioni sulla "trasparenza", aggiungendo:

“Le preoccupazioni ambientali sono enormemente esagerate, anche se almeno questo e un argomento complesso. Ma trasparenza? La Banca Mondiale [sta] rivelando una buona dose di ignoranza qui”.

L'autore e commentatore di BTC Jeff Booth è stato risoluto, aprendo:

"Il tentativo di controllare una narrativa attraverso una vera e propria bugia sta per esplodere man mano che più persone scopriranno la verità e, di conseguenza, creeranno un modello di finanziamento completamente nuovo e gareggeranno verso il libero mercato sull'ecosistema bitcoin".

E l'investitore di criptovalute Anthony Pompliano ha fatto un ulteriore passo avanti, suggerendo che il motivo della dichiarazione era che "la Banca Mondiale non ha capito come fare soldi con i bitcoin".

Indipendentemente da ciò, sembra che El Salvador non dovrà farlo completamente da solo. Parlando ai media statali, il ministro delle finanze salvadoregno e capo del Tesoro Alejandro Zelaya ha affermato che il governo ha tenuto colloqui con il Fondo monetario internazionale (FMI), che di per sé "non è contrario" all'adozione di BTC.

E secondo La Prensa Gráfica, Zelaya ha confermato che la Banca centroamericana per l'integrazione economica (il Banco Centroamericano de Integración Económica o BCIE) era a bordo con i suoi piani di adozione di bitcoin.

Come riportato, il capo della BCIE ha dichiarato che l'organizzazione era pronta a "fornire assistenza tecnica" al capo delle finanze di El Salvador e alla sua banca centrale - e stabilire una "squadra per lavorare sull'attuazione".

E il BCIE sembra aver già iniziato a dare buoni risultati con le sue affermazioni. Zelaya ha dichiarato che l'organizzazione aveva inviato "ufficiosamente" un profilo di uno dei consulenti che potrebbe fornire a El Salvador assistenza tecnica nell'implementazione di bitcoin.

Il ministro delle finanze ha dichiarato:

“Ci sarà un gruppo multidisciplinare che lavorerà sul tema”.

Iron Finance colpisce anche Mark Cuban

Il Protocollo DeFi Iron Finance ha subito un impatto enorme sul loro token TITAN e questo lo hanno descritto come una "corsa agli sportelli", mentre molti nell' universo cripto lo hanno chiamato un "tiro al tappeto" -  fornendo involontariamente un importante avvertimento per le stablecoins algoritmiche, con il proprietario dei Dallas Mavericks Mark Cuban  tra le vittime.

IRON Titanium Token (TITAN) ha subito una perdita in un solo giorno di quasi il 100%, passando dal massimo storico di 64,19 USD il 16 giugno a quasi 0 USD il 17 giugno. "Quasi" significa che il prezzo ha raggiunto 0,000000049491 USD.

"Cara comunità, per favore ritira la liquidità da tutti i pool", ha detto oggi Iron Finance, promettendo di condividere un post-mortem "non appena avremo una migliore comprensione di questa corsa agli sportelli". Per questo post iniziale, il collateral USD Coin (USDC) era disponibile per il riscatto.

Secondo i commenti che sono seguiti, la richiesta non riguardava TITAN, ma IRON, "una stablecoin parzialmente collateralizzata multi-chain" disponibile su Polygon (MATIC) e Binance Smart Chain (BSC), secondo il sito web. Questa garanzia consiste in due token: TITAN e USDC basati su Polygon, così come STEEL e Binance USD (BUSD) su BSC.

Nel secondo post, il team ha spiegato che poiché il prezzo di TITAN è sceso a 0, il contratto non consente riscatti. Dovranno passare dodici ore di timelock prima che i riscatti di USDC siano nuovamente abilitati.

Tutto ciò suggerisce che le stablecoins algoritmiche - quelle che "mirano a mantenere un prezzo stabile adattando automaticamente l'offerta di stablecoin per soddisfare la domanda", come ha scritto Ariah Klages-Mundt di Gyroscope Protocol - presentano dei rischi.

Per quanto riguarda Iron Finance, Klages-Mundt, studente di dottorato in matematica applicata alla Cornell University, ha sostenuto che "la corsa agli sportelli si rafforza da sola con il crollo del prezzo del token Titan, che implicitamente sostiene la parte algoritmica".

Per Anderson Kill Partner Preston Byrne, questo incidente "ha a che fare con il fatto che tutte le stablecoins algo sono, economicamente parlando, una farsa totale. [...] Le stablecoins Algo sono state provate per anni e anni e esplodono sempre".

E cosa c'entra Mark Cuban, vi chiederete?

"Sono stato colpito come tutti gli altri", ha confermato Cuban. "La parte pazzesca è che sono uscito, pensavo che stessero aumentando abbastanza il loro TVL [valore totale bloccato]. [Poi] Bam."

All'inizio di questa settimana, ha affermato che "le attività di cripto hanno più senso di quanto pensi e valutare i token è più facile e ha più senso di quanto pensi".

In un post sul blog correlato, Cuban ha anche rivelato di aver "investito dei soldi" in alcuni progetti blockchain e finanza decentralizzata (DeFi), incluso Polygon.

Ha poi spiegato di essere un "piccolo" fornitore di liquidità per l'exchange decentralizzato QuickSwap, fornendo due diversi token: DA e, avete indovinato, TITAN.

Inoltre ha scritto che "la cosa bella è che mentre non ottengo alcun premio extra per questa coppia (stai leggendo di Titan e Quickswap ???), sono attualmente l'unico [fornitore di liquidità] in questa pool, quindi ricevo il 100% delle commissioni. In ogni pool, gli LP, ottengono una percentuale delle commissioni in base alla percentuale della liquidità che forniscono".

Reazioni:

__

__

__

__

__

HEAT MAP