Mindthechart CryptoBLog (Amazon, KSM, Trump, Colonial Pipeline, China, Legislatori Sudamericani, Bitcoin+molto altro)

UNO SGUARDO ALLO STOCK! 

È stato un altro martedì di svolta nei mercati di oggi. 🌪 

Dopo essere entrato durante le prime due ore di negoziazione, il mercato ha fatto uno scambio. Tre dei quattro principali indici sono stati scambiati in rialzo e il Dow è sceso solo dello 0,09%.

Clover Health è stato l'ultimo obiettivo di WSB . 🚀 Il titolo della compagnia assicurativa medicare è più che raddoppiato intraday prima di chiudere +86%. Ecco il grafico giornaliero di $CLOV :

Energy ha chiuso con nuovi massimi da 52 settimane. I beni voluttuari sono aumentati dello 0,81% e i servizi di pubblica utilità sono diminuiti dello 0,90%.

La bandiera dell'orso Bitcoin è arrivata a buon fine. 🐻 $BTC.X è sceso del 6% ieri, scendendo a $ 31.000 prima di salire a $ 33.000.

Ecco le stampe di chiusura:

S&P500 4.227  +0,02%

Nasdaq 13.924   +0,31%

Russel 2000 2.343 +1,06%

Dow Jones 34.599 -0.09 %

COSA SUCCEDE NEL MONDO CRYPTO?

I 30k reggeranno?

This is Cliff, Cliff Hanger. And he's hanging from a cliff - GIF on Imgur

L'orribile corsa di Bitcoin non è ancora finita. 😭 La criptovaluta è crollata del 10% e ha raggiunto il punto più basso in settimane.

La notizia del sequestro del DOJ di $ 2,3 milioni in Bitcoin ha innescato il dip. Il dipartimento ha citato la sua indagine sull'attacco informatico di Colonial Pipeline (il ransomware è stato pagato in BTC.X) come motivo dell'interferenza.

Questa è una brutta notizia per i fan delle criptovalute: ora ci sono controversie sul fatto che le criptovalute siano o meno al di fuori del controllo del governo.

La notizia ha interessato anche altcoin come Ethereum e Dogecoin, che sono scese di circa l'8% o più. Oh, e il capo dell'IRS ha chiesto al Congresso l'autorità per raccogliere i dati sul trasferimento di criptovaluta .

Bitcoin è sceso di oltre il 40% nell'ultimo mese. Bitcoin colpirà il territorio degli bears? 🐻 Il tempo lo dirà...

INDICE FUD E FOMO

  

Anche Amazon verso DeFi!

Black Friday Girl by Drew Nelson for Amazon Design on Dribbble

Anche Amazon verso defi. Il gruppo fondato e guidato da Jeff Bezos è infatti alla ricerca di specialisti da assumere all’interno dell’azienda che abbiano una forte preparazione nell’utilizzo e nello sviluppo dei protocolli DeFi.

Un annuncio di lavoro ha rivelato che qualcosa si sta muovendo anche dalle parti di Big A, la quale da tempo era considerata vicina ad un grande debutto nello spazio delle criptovalute.

Un annuncio che pur non avendo forse ripercussioni di breve sul mercato segnala, a chi ne avesse bisogno, l’enorme rilevanza che questo settore sta assumendo anche nel comparto dell’economia reale, con moltissimi gruppi, anche tra quelli che sono tra i primi per capitalizzazione al mondo, che sono alla ricerca di specialisti in questo specifico comparto.

Amazon è già nel mondo della blockchain, anche se potrebbe esordire con un proprio token

In realtà Amazon non è nuova ad esperienze nel settore della blockchain. Il gruppo offre già il servizio Amazon Managed Blockchain, che da tempo ormai supporta anche Ethereum, in uno sforzo da parte dell’azienda di offrire, tramite AWS, sempre sostegno alle imprese che hanno bisogno di tecnologie all’ultimo grido.

Girano però da tempo voci di un interessamento di Amazon alla realizzazione di un token di proprietà, che potrebbe essere utilizzato prima per gli acquisti sui propri siti, poi invece come una sorta di valuta di Internet, che potrebbe rivaleggiare con l'arenato progetto di FB che seppur navighi ormai in cattive acque, potrebbe comunque vedere la luce entro i prossimi 2 anni.

L’annuncio può essere consultato su Linkedin, che è stata scelta come piattaforma per uno scouting preliminare alla ricerca degli specialisti che andranno ad arricchire il team di Amazon dedicato al mondo della Defi e delle criptovalute.

La rete Kusama di Polkadot avvierà le aste parachain la prossima settimana

GIFS | Animations — Jo Lee

La data di inizio è stata annunciata dall'aggiornamento alla parachain Statemine di Kusama, ha detto martedì il fondatore di Polkadot, Gavin Wood.

Le offerte stanno per iniziare tra i progetti che cercano di assicurarsi un posto all'interno dell'ecosistema Polkadot, una rete scalabile di blockchain interconnessi, noti come "Parachains", creata dal co-fondatore di Ethereum Gavin Wood.

In un post  pubblicato martedì, Wood ha delineato un programma e alcune raccomandazioni per il lancio nelle prossime settimane delle Aste di slot Parachain, il processo di offerta mediante il quale i progetti possono assicurarsi un contratto di locazione per costruire su Kusama. Kusama, l'ambiente di pre-produzione di Polkadot, è anche noto come "rete canarino". Le aste di Parachain su Polkadot sono ancora da definire.

Poiché Ethereum è diventato sempre più sovraccarico e costoso, grazie all'esplosione della finanza decentralizzata (DeFi) e dei token non fungibili (NFT), alternative credibili come Polkadot, Cosmos, Solana, NEAR e altri stanno iniziando a farsi strada nella base conversazione a strati.

 

'Bitcoin è solo una truffa' afferma Trump, che sostiene invece l'egemonia del dollaro

L’ex presidente degli Stati Uniti non è un fan di Bitcoin, che ha definito “una truffa”; il dollaro dovrebbe invece rimanere la "valuta di riferimento in tutto il mondo"


L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sferrato un altro colpo contro Bitcoin (BTC). Durante la sua recente apparizione su FOX Business, l'ex presidente ha dichiarato:

"Bitcoin mi sembra solo una truffa. […] Non mi piace, perché è un'altra valuta che entra in competizione con il dollaro. In sostanza è, una valuta in competizione con il dollaro. Voglio che il dollaro sia la valuta di riferimento per il mondo intero, ed è quello che ho sempre dichiarato."

I commenti di Trump su Bitcoin non sono una novità e confermano le posizioni espresse in precedenza sulla valuta digitale. Nel luglio 2019, quando era ancora in carica, Trump ha ammesso apertamente di non essere un sostenitore di Bitcoin e delle crypto in generale.

A quel tempo, l’ex presidente americano ha indicato nell’elevata volatilità dei prezzi il punto fondamentale della sua politica ostile alle crypto, aggiungendo che la valuta digitale non può essere considerata al pari del denaro, dal momento che il suo valore si basa “sul nulla.

Gli ultimi giorni dell'amministrazione repubblicana hanno visto anche il Tesoro creare dissensi a seguito di regolamenti alquanto controversi, finalizzati al controllo dei wallet self hosted. La politica dell'era Trump è stata ripresa e rafforzata dall'amministrazione di Joe Biden, con l'Internal Revenue Service che sta cercando di chiudere eventuali vie di fuga fiscali legate alle criptovalute.

Nonostante questo scenario, non mancano i politici a favore delle crypto come la senatrice Cynthia Lummis e il rappresentante dell’Ohio Warren Davidson, che continuano la loro battaglia a difesa del diritto alla privacy dei crypto wallet.

Il dibattito sulla regolamentazione delle criptovalute negli Stati Uniti sembra essersi spostato sul fenomeno ransomware, ora nuovo focus della politica contraria alle crypto a Washington. Una serie di attacchi Ransomware avvenuta di recente negli Stati Uniti è probabilmente all’origine delle nuove argomentazioni.

Legislatori sudamericani indossano occhi laser su Twitter in supporto a Bitcoin

Sempre più legislatori latinoamericani hanno aggiunto gli occhi laser ai propri avatar su Twitter per esprimere il loro sostegno a Bitcoin e agli asset digitali.

Gabriel Silva, un membro del congresso di Panama, si sta muovendo per seguire l’esempio di El Salvador proponendo una legge mirata a adottare Bitcoin e altre criptovalute su scala nazionale.

Il 6 giugno, durante la conferenza Bitcoin 2021a Miami, il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, ha annunciato che presenterà un disegno di legge per rendere Bitcoin una moneta a corso legale.

In un tweet dell’8 giugno, Silva ha sottolineato quanto sia importante per Panama non restare indietro rispetto ai piani crypto progressisti di Bukele, che includono la rimozione dell'imposta sulle plusvalenza generate in Bitcoin a El Salvador. Secondo una traduzione approssimativa, Silva ha affermato:

“Questo è importante, e Panama non può restare indietro. Se vogliamo essere un vero polo tecnologico e imprenditoriale, dobbiamo supportare le criptovalute. [...] Prepareremo una proposta da presentare all’Assemblea. Se siete interessati a crearla, potete contattarmi.”

L’annuncio di Bukele ha provocato mosse simili anche da altri politici in America Latina, ma restano poche le proposte di politiche concrete annunciate. Il 7 giugno, Carlitos Rejala, membro del congresso del Paraguay, ha twittato “El Salvador verso la luna,” condividendo un’immagine raffigurante sé stesso con occhi laser, un meme popolare usato dai massimalisti di Bitcoin su Twitter.

Lunedì, la comunità crypto ha rivolto l’attenzione a un politico brasiliano, Fábio Ostermann, che ha pubblicato una sua foto con occhi laser accompagnata dall’hashtag “#lasereyestill100k.”

Nonostante il sentiment positivo sui social media legato all’apparente ottimismo dei legislatori latinoamericani, il prezzo di Bitcoin continua a calare.

Il FUD innescato dalla Colonial Pipeline dà una lezione sulla sicurezza di Bitcoin

C'è un'abbondanza di FUD (paura, incertezza, dubbio) che l'universo cripto sta combattendo affinchè venga sfatato oggi - dopo che milioni di dollari in Bitcoin (BTC) sono stati presumibilmente sequestrati, usati come riscatto nell'attacco Ransomware al US Colonial Pipeline all'inizio di  Maggio. Una delle fiamme che sono state spente oggi era quella secondo cui Bitcoin è stato "hackerato" e "craccato", e che aveva acceso anche altre numerose domande sul sequestro.

Il 7 giugno, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato di aver sequestrato 63,7 BTC, per un valore di circa 2,3 milioni di dollari, che "presumibilmente rappresentano i proventi di un pagamento di riscatto dell'8 Maggio a persone di un gruppo noto come DarkSide, che aveva preso di mira la Colonial Pipeline, col risultato che un'infrastruttura critica è stata messa fuori servizio".

Uno dei più grandi FUD che circonda questo accadimento è che "l'FBI ha craccato Bitcoin" e che questo ha messo Bitcoin in una situazione altamente pericolosa, che forse ha contribuito a una svendita nel mercato oggi.

Questo non è corretto, poiché le chiavi private non possono essere semplicemente hackerate.

Invece, il riscatto è stato pagato e le autorità hanno seguito il denaro "fino a quando i truffatori hanno cercato di incassarlo", ha scritto Anders Larsson, fondatore di CTO Larsson Invest. I ledger pubblici rendono più facile questo monitoraggio, ha detto, cosa che altri hanno preso come un buon argomento contro la narrativa "BTC è utile solo per il riciclaggio di denaro".

Adam Back, amministratore delegato dell'importante azienda di tecnologia blockchain Blockstream, citato anche nel white paper di Bitcoin, ha sottolineato che né Bitcoin né un portafoglio bitcoin sono stati violati, poiché non è nemmeno noto che ciò possa essere possibile.

La storia del "Bitcoin crackato" ha continuato ad alimentare una raffica di commenti contro di essa.

Andrew M. Bailey, Professore Associato presso lo Yale-NUS College,ha descritto i rapporti su Bitcoin in relazione alla Colonial Pipeline come "l'FBI ha rintracciato i libri fino all'indirizzo della tua biblioteca e ha scansionato alla ricerca di irregolarità spinali mancanti, trovando quattro batterie" - grammaticalmente è corretto, ma ciò nonostante è senza senso.

I tweet su come Bitcoin è stato "hackerato" contengono menzogne, ha affermato Warren Togami, Vice President of Solutions di Blockstream, aggiungendo che "infrangere SHA256 [Secure Hash Algorithm 256] non è nemmeno il modo in cui ruberesti fondi da un indirizzo. Bitcoin non funziona in questo modo."

Secondo una delle teorie più importanti attualmente in circolazione è che gli hacker potrebbero aver utilizzato un exchange. Alex Thorn, Capo di Firmwide Research presso Galaxy Digital, ha osservato che, in base ai dati sulla catena, non è stata trovata alcuna prova della vulnerabilità del portafoglio Bitcoin / BTC, ma che c'era uno schema che sembra mostrare che i fondi alla fine sono confluiti in un trading desk o exchange disposti a rispettare un mandato statunitense.

Per quanto riguarda l'exchange, alcune persone hanno indicato uno dei più grandi in circolazione, affermando che le monete probabilmente sono passate attraverso i server californiani di Coinbase e sono state sequestrate dagli investigatori statunitensi.

Tuttavia, il Capo della sicurezza di Coinbase Philip Martin ha risposto che l'exchange non era coinvolto in questo sequestro di BTC, non era l'obiettivo del mandato, non ha ricevuto alcuna parte del riscatto in nessun momento e che non ci sono prove che i fondi sono passati attraverso un conto/portafoglio Coinbase.

Inoltre, gli aggressori avrebbero potuto utilizzare un hot wallet ospitato su un server negli Stati Uniti, trasmettendo transazioni tramite Clearnet o Internet accessibile pubblicamente, come ha scritto il Responsabile delle tecologie di Casa Jameson Lopp, aggiungendo che "la sorveglianza della rete è una cosa... trova l'IP originario => sequestro."

La domanda chiave

Secondo n affidavit del 7 giugno, la vittima ha detto all'FBI di essere stata istruita a inviare circa 75 BTC, all'epoca per un valore di 4,3 milioni di dollari. Il testo continua con un elenco delle transazioni e degli indirizzi visti su un blockchain explorer pubblico, quindi afferma che "la chiave privata per l'indirizzo del soggetto è in possesso dell'FBI".

Molti, come il co-fondatore di Open Money Initiative Jill Carlson, hanno avuto un problema con questo, in quanto non spiega come l'FBI abbia ottenuto le chiavi in ​​primo luogo. "Ottenere la chiave è la parte difficile! Chiunque può guardare il block explorer,", ha detto. L'annuncio non offre ulteriori informazioni, si limita a dire che il pagamento del riscatto "è stato trasferito a un indirizzo specifico, per il quale l'FBI ha la 'chiave privata'".

L'affermazione dell'hacking russo è stata utilizzata illegittimamente numerose volte negli ultimi anni, ha affermato il giornalista Jordan Schachtel, tanto che è impossibile sapere se le autorità siano sincere ora, in particolare dato che la messaggistica relativa all'incidente del Colonial Pipeline è "un disastro totale ." Si chiedeva perché avrebbero bisogno di un'ingiunzione del tribunale se hanno le chiavi del portafoglio, mentre è vero anche il contrario: se BTC è stato trasferito in un portafoglio di custodia, perché dovrebbero aver bisogno delle chiavi?

In effetti, se il portafoglio è stato violato, perché le autorità avevano bisogno di un mandato per sequestrare la proprietà, ha chiesto Danny Scott, amministratore delegato dell'exchange di bitcoin britannico CoinCorner. C'è chi, però,dice che l'uso di un mandato è un requisito legale.

Un'altra domanda importante che molti hanno avuto è: se questi hacker erano così abili da poter rilevare una struttura così importante, dove sono finite le loro abilità quando si trattava di tenere al sicuro i BTC e le chiavi private? Ma Jordan Schachtel ha suggerito che è possibile che questi hacker fossero "grossolanamente incompetenti".

Alcuni nell'universo cripto hanno persino affermato che questo potrebbe essere stato un lavoro interno, o che l'FBI stava lavorando con il gruppo di hacker in qualche modo, sebbene nessuno abbia fornito informazioni e prove sostanziali a sostegno di questa teoria.

Altri, come il ricercatore di sicurezza informatica Marcus Hutchins, hanno fornito maggiori dettagli sulla storia, l'evoluzione, nonché l'uso passato e attuale degli attacchi ransomware, osservando anche che anche se fosse in qualche modo possibile eliminare bitcoin, questi attacchi continuerebbero comunque - molto probabilmente gli aggressori verrebbero pagati in USD.

Il governo cinese pubblica il suo piano d’azione per lo sviluppo della blockchain

Il governo cinese prosegue a pieno ritmo verso l'adozione della blockchain e pubblica una serie di linee guida per accelerare l'adozione di questa tecnologia.


In Cina, l'Office of the Central Cyberspace Affairs Commission e il Ministry of Industry and Information Technology (MIIT) hanno identificato quattro aree essenziali di applicazione per l'adozione della blockchain.

L'agenda strutturata in cinque punti e redatta dal MIIT per l’implementazione della blockchain fa parte di un documento pubblicato lunedì, che descrive nel dettaglio le linee guida per accelerare la promozione di questa tecnologia emergente per lo sviluppo industriale. 

Nell’esporre i suoi argomenti a favore della blockchain, il documento del MIIT descrive questa tecnologia innovativa come "una parte fondamentale della nuova generazione di tecnologie dell'informazione". Secondo il ministero, la blockchain fa parte di una serie di innovazioni, come i big data e l'intelligenza artificiale, considerate fondamentali per il continuo progresso della Cina.

Il documento del MIIT include l'economia, la finanza, l'industria e i servizi pubblici come nodi principali per lo sviluppo della blockchain nel Paese.

Secondo la pubblicazione del governo cinese, tracciabilità, condivisione dei dati e gestione della catena di approvvigionamento sono alcuni degli ambiti di applicazione della blockchain che potrebbero avere un impatto significativamente positivo sull'economia reale.

Nell'area della finanza, la pubblicazione del MIIT sostiene la promozione di una maggiore intersezione tra blockchain e altre tecnologie emergenti, come il cloud computing, l'intelligenza artificiale e Internet. 

La proposta del ministero per l'adozione della blockchain nel settore pubblico include anche progetti come smart cities e il miglioramento dei servizi governativi. Il documento insiste particolarmente sull'immutabilità dei registri basati su blockchain, una caratteristica chiave per migliorare i meccanismi di raccolta delle prove in aree come il deposito giudiziario, i registri civili e le attività amministrative delle forze dell’ordine. 

All’interno del suo piano di sviluppo, il MIIT richiede la creazione di cluster industriali blockchain e di almeno tre imprese che facciano da strutture portanti. Il documento menziona anche la collaborazione internazionale, soprattutto sotto l'egida dell' iniziativa "Belt and Road", la nuova via della seta.

Il documento del MIIT, pur promuovendo con determinazione l'adozione della blockchain, non ha però menzionato le criptovalute o i token in generale. Nel frattempo infatti il governo di Pechino prosegue la sua politica di repressione delle criptovalute: Weibo, uno dei più importanti social network della Cina, ha iniziato a oscurare gli account di alcuni "influencer di valuta virtuale".

SLIP QUOTIDIANI

Ruffer incassa, Bitfinex e Hodl Hodl, Trump su Bitcoin + Altre notizie

Notizie sugli investimenti

  • Buffer Investment Company, con sede nel Regno Unito, ha guadagnato, nel novembre dello scorso anno, oltre 1,1 miliardi di dollari investendo in Bitcoin (BTC), secondo quanto riportato dal Times. La società ha affermato di aver venduto BTC lo scorso aprile perché "i giovani non passerebbero così tanto tempo a fare trading ora che i lockdown stanno finendo".
  • Secondo quanto riferito, Solana (SOL) sta raccogliendo 300 milioni USD - USD 450 milioni per aumentare il proprio sviluppo. Secondo fonti anonime di Decrypt, Solana stava cercando un round più piccolo che avrebbe dovuto chiudersi a marzo, ma ha deciso di espandere la portata in risposta alla forte domanda.
  • Olympia Trust Company ha dichiarato di aver rinunciato alla propria intenzione di offrire un sistema di custodia BTC sviluppato dal custode KNØX Industries.
  • 21Shares, un emittente di exchange-traded product (ETP), ha annunciato che il suo Bitcoin ETP (ABTC) sarà disponibile questa estate su Aquis Exchange.
  • Fiserv, un fornitore di soluzioni tecnologiche per pagamenti e servizi finanziari, ha affermato che consentirà ai suoi consumatori di condividere i dati sulle loro partecipazioni in criptovalute con le loro app e fornitori di servizi fintech, "migliorando la gestione e il controllo finanziario dei consumatori man mano che gli investimenti in criptovalute raggiungono il mainstream". Questa nuova funzionalità sarà abilitata attraverso l'integrazione di AllData® Aggregation di Fiserv con Verady, un fornitore di prodotti e integrazioni di tecnologia fiscale, contabile e di audit di asset cripto.
  • ForUsAll,una piattaforma di investimento previdenziale per le piccole imprese, ha annunciato l'introduzione dell'Alt 401 (k), la sua piattaforma di investimento previdenziale che consente ai datori di lavoro di fornire opzioni di investimento alternative all'interno dei piani 401 (k). La società sta consentendo ai datori di lavoro di offrire criptovalute come primo investimento alternativo del piano selezionando Coinbase Institutional, hanno affermato.
  • Il Comitato di Basilea, l'organismo che stabilisce gli standard globali per la regolamentazione prudenziale delle banche, ha dichiarato di aver accettato di tenere una consultazione pubblica, per raccogliere le opinioni delle parti interessate esterne sulla progettazione del trattamento prudenziale delle esposizioni delle banche agli asset cripto. Inoltre, mirano a pubblicare questa settimana un precedente documento di discussione sull'argomento.

Notizie sugli Exchange

  • Bitfinex e Hodl Hodl hanno annunciato che Bitfinex investirà nella piattaforma di prestito e trading BTC peer-to-peer. "Bitfinex mira a promuovere l'adozione di casi d'uso reali per bitcoin, compresa l'esplorazione di integrazioni con i servizi Hodl Hodl", ha affermato l'exchange, senza fornire dettagli sull'accordo.
  • A maggio, il volume totale di trading di derivati cripto è aumentato del 40%, a 5,5 trilioni di dollari, poiché gli investitori hanno reagito a una maggiore volatilità, secondo i dati di CryptoCompare. I primi 3 exchange, Binance, OKEx e Bybit, hanno registrato volumi di trading mensili di 2,5 trilioni di dollari (più 49%), 999 miliardi di dollari (più 51%) e 574 miliardi di dollari (più 24%), ha affermato il fornitore di dati, aggiungendo che il mercato dei derivati rappresenta ora il 53% del mercato delle criptovalute totale (contro il 50% di aprile).
  • Bitfinex ha affermato di aver aggiunto SOL come garanzia su Bitfinex Borrow, un portale di prestito di token digitali peer-to-peer. I clienti Bitfinex potranno ottenere prestiti fino al 70% del valore delle loro partecipazioni SOL in USD e Tethere (USDT).

Notizie di politica

  • Parlando con Fox, l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato che "la valuta di questo mondo dovrebbe essere il dollaro", mentre BTC "toglie il vantaggio e l'importanza del dollaro e sembra solo una truffa", ha riferito l'esaminatore di Washington.

Notizie sul mining

  • Una struttura di mining di Bitcoin open source e alimentata a energia solare sta aprendo negli Stati Uniti, grazie a una partnership tra il fornitore di infrastrutture di asset digitali Blockstream e la società di pagamenti digitali Square. Il progetto avrà anche una dashboard pubblicamente accessibile che mostrerà le metriche in tempo reale delle sue prestazioni, come i BTC estratto e l'energia impiegata.
  • Il principale produttore di hardware per il mining di BTC, Canaan, ha dichiarato di aver istituito il suo primo centro di assistenza post-vendita in Kazakistan. Il Centro servizi fornirà ai clienti locali dell'azienda servizi post-vendita, inclusi test delle macchine, servizi di garanzia, manutenzione delle macchine e consulenze tecniche, hanno affermato in un annuncio via e-mail.

Novità sul regolamento

  • Il governatore del Texas Greg Abbott ha dichiarato di aver firmato una legge che aiuterà a espandere l'industria blockchain in questo stato. Il disegno di legge definisce le valute virtuali come rappresentazioni digitali di valore che “(A) vengono utilizzate come mezzo di scambio, unità di conto o riserva di valore; e (B) non hanno corso legale, anche se denominate in corso legale”.

Notizie sui wallet

  • Square sta prendendo in considerazione lo sviluppo di un proprio portafoglio hardware per BTC, ha affermato il CEO dell'azienda Jack Dorsey. Se andranno avanti con l'idea, il progetto sarà costruito in collaborazione con la comunità.

Notizie sulle CBDC

  • Il Gruppo dei Sette (G7) ha affermato che "lavorerà verso principi comuni" di emissione di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) e "pubblicherà le conclusioni nel corso dell'anno". Inoltre, in un comunicato, i ministri delle finanze del G7 e i governatori delle banche centrali hanno ribadito "che nessuna stablecoin globale [ad es. Il progetto Diem] di Facebook dovrebbe iniziare a funzionare fino a quando non affronterà adeguatamente i requisiti legali, normativi e di supervisione pertinenti attraverso una progettazione appropriata e aderendo agli standard applicabili".

HEAT MAP