Bitcoin e le preoccupazioni normative. Cosa sta succedendo?

Bitcoin e le preoccupazioni normative. Cosa sta succedendo?



Man mano che gli investitori perdono interesse iniziale nei confronti di Bitcoin, il prezzo della criptovaluta affronta nuove sfide a causa di pressioni normative e macroeconomiche. Questi fattori hanno un impatto negativo sul valore di Bitcoin.

Diversi indicatori di dati suggeriscono che il prezzo di Bitcoin probabilmente scenderĂ  al di sotto dei 29.000$ nel prossimo futuro.

La correzione del prezzo di Bitcoin il 17 luglio riflette le preoccupazioni degli investitori riguardo all'impatto potenziale delle normative in corso e delle sfide macroeconomiche. Queste preoccupazioni potrebbero portare il valore del Bitcoin al di sotto del livello di 29.000$, che è stato raggiunto per l'ultima volta il 21 giugno.

Nei mercati dei derivati, c'è una crescente domanda di futures su Bitcoin, ma i mercati asiatici stanno sperimentando un rallentamento delle attività.

Normalmente, i futures trimestrali di Bitcoin tendono ad avere un premio minore rispetto ai mercati spot, indicando la disponibilitĂ  dei venditori a ricevere un pagamento maggiore in cambio del rinvio del regolamento. In mercati stabili, i contratti futures di BTC di solito vengono scambiati con un premio annuale del 5% al 10%, fenomeno noto come "contango".

Recentemente, i futures BTC hanno sostenuto un premio del 7% da neutrale a rialzista, indicando un moderato livello di fiducia tra i traders rialzisti, ma il premio Tether in Asia è diminuito, indicando una pressione di vendita moderata.

Le preoccupazioni normative continuano ad avere un impatto sulle criptovalute. Gli investitori sono preoccupati per la regolamentazione del settore delle criptovalute e l'incertezza sulla classificazione delle criptovalute come titoli.

Oltre alle questioni normative, l'annuncio del licenziamento di 1.000 dipendenti da parte di Binance e altre azioni legali in corso hanno sollevato preoccupazioni sul futuro dell'exchange.

Le condizioni macroeconomiche sfavorevoli, come il rallentamento del PIL della Cina e le tensioni commerciali con gli Stati Uniti, minacciano le criptovalute.

Data la combinazione di fattori esterni e decisioni giudiziarie pendenti, c'è un'alta probabilità che il prezzo del Bitcoin scenda al di sotto dei 29.000$, creando uno scenario favorevole per i bears.

Al momento, non ci sono particolari catalizzatori che limitino il potenziale rialzista di Bitcoin, tranne le preoccupazioni sulle condizioni macroeconomiche e i potenziali aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve nel 2023.

I futures BTC mostrano una maggiore fiducia tra i traders professionisti che utilizzano la leva finanziaria, ma la pressione di vendita da parte degli investitori al dettaglio in Asia limita il rialzo complessivo delle criptovalute.

Back to blog